+39 351 618 5720 info@centrokoena.it

Gruppi Skills Training per Adolescenti (modello DBT)

CENTRO KOENA

Lo Skills Training è uno dei pilastri della Terapia Dialettico Comportamentale (DBT) di Marsha Linehan considerato tra i protocolli di maggiore efficacia per il trattamento del Disturbo Borderline di Personalità.

Le caratteristiche sostanziali del Disturbo Borderline di Personalità sono:

  • la difficoltà a regolare le proprie emozioni (la rabbia, il vuoto, il dolore, la paura, l’angoscia, ecc.),
  • l’instabilità nelle relazioni interpersonali (relazioni discontinue, promiscue, emotivamente intense con alternanza di idealizzazione e svalutazione),
  • la disorganizzazione cognitiva (confusione mentale, incoerenza del pensiero, dissociazione) e comportamentale (agiti impulsivi quali: abuso di sostanze, condotte sessuali a rischio, abbuffate, guida spericolata, gioco d’azzardo, spese eccessive, gesti autolesivi),
  • l’instabilità dell’identità personale (confusione rispetto ai propri valori e scopi).

I comportamenti disfunzionali rappresentano strategie con cui i pazienti, in mancanza di altre abilità, cercano di gestire, anche se in modo inefficacie, stati emotivi intensi e disorganizzati che sono fonte di estrema sofferenza.

Skills training nella sua traduzione letterale dall’inglese significa “allenamento di abilità”.

Infatti, il focus dello skills training è insegnare e/o potenziare specifiche abilità di regolazione e tolleranza emotiva, abilità cognitive e comportamentali che risultano carenti, in modo che possano essere utilizzate, affinate e generalizzate dai pazienti al proprio contesto di vita, al fine di aiutarli a risolvere problemi personali e relazionali e facilitare il raggiungimento degli obiettivi desiderati.

Benché sviluppato come trattamento elettivo per il Disturbo Borderline di Personalità, negli ultimi anni lo Skills Training ha dimostrato la sua efficacia anche nel trattamento della depressione, della disregolazione emotiva, della instabilità emotiva e alcuni adattamenti si sono dimostrati validi nel trattamento dei disturbi alimentari, di quelli alcool-correlati e del disturbo da deficit di attenzione/iperattività.

Tipicamente lo skills training si svolge in contesto di gruppo, la cui dimensione può variare da un minimo di 4 ad un massimo di 8 partecipanti, gestito da due terapeuti: un conduttore e un co-conduttore. Gli incontri, di un’ora e mezza, hanno una frequenza settimanale.

Il setting è tipicamente psicoeducativo poiché l’obiettivo finale dello skills training è di favorire nei partecipanti non solo la conoscenza, ma anche l’acquisizione stabile e l’uso quotidiano delle abilità di cui sono carenti. Gli incontri, pertanto, si focalizzano sull’ insegnamento/addestramento di specifiche competenze/abilità attraverso l’utilizzo di discussioni in gruppo, role play, visione e discussione di materiale video su cui i partecipanti si devono esercitare con dei compiti a casa. Le esercitazioni a casa sono l’occasione di mettere in pratica nel contesto di vita quotidiano quanto viene imparato all’interno del gruppo.

La dimensione gruppale dello skill training permette ai suoi membri di osservare e interagire con altre persone con temi e difficoltà simili e quindi avere sostegno e validazione dal gruppo stesso. Il gruppo diventa una “palestra” per imparare a stare in relazione con gli altri, utilizzare le abilità apprese e aumentare la flessibilità cognitiva grazie alla molteplicità di letture alternative degli altri partecipanti.

L’intero ciclo ha una durata complessiva di sei mesi ed è suddiviso in 4 moduli. I moduli corrispondono alle 4 aree problematiche da migliorare con conseguente diminuzione delle crisi, dei comportamenti disfunzionali ed un aumento della qualità di vita.

Modulo 1: abilità nucleari di Mindfulness

Le abilità di Mindfulness sono definite “nucleari” perché sono a fondamento dell’apprendimento delle altre abilità. Infatti, sono le prime ad essere insegnate e le uniche sulle quali si lavora per tutta la durata del trattamento.

Mindfulness significa “porre attenzione in maniera particolare: intenzionalmente, nel momento presente e in modo non giudicante” (Jon Kabat-Zinn ).

Riuscire a stare coi propri pensieri, con le proprie emozioni, con le proprie sensazioni corporee, accettandole senza opporsi e senza giudicarle è una condizione che permette di incrementare la consapevolezza e risulta fondamentale per riconoscere e regolare le proprie emozioni, i propri pensieri ed i propri comportamenti.

Modulo 2: abilità di Efficacia Interpersonale

Le abilità insegnate ed esercitate in questo modulo sono strategie per accrescere le competenze relazionali (nell’intraprenderle e mantenerle) consistono essenzialmente nella capacità di perseguire i propri bisogni, desideri e obiettivi imparando a comunicare in modo più efficace: chiedere ciò di cui si ha bisogno, dire di no alle richieste, e nel riuscire a gestire i conflitti interpersonali mantenendo il rispetto di sé e dell’altro, senza mettere a rischio la relazione.

Modulo 3: abilità di Regolazione Emozionale

L’obiettivo del modulo è quello di “aumentare la consapevolezza dell’emozione presente; aumentare la flessibilità cognitiva; individuare e prevenire gli schemi di evitamento emozionale ed i comportamenti disadattavi guidati dalle emozioni” (Linehan, 2015).

In questo modulo vengono cioè allenate le strategie per identificare e comprendere le proprie emozioni, per imparare a modulare gli stati emotivi in modo da riuscire a modificarli ed averne maggior controllo, ridurre la vulnerabilità emotiva, padroneggiare le emozioni negative e potenziare le quelle positive.
Riuscire a gestire le proprie emozioni in modo efficace può permettere, inoltre, di decrementare quei comportamenti impulsivi e autolesionistici che vengono attuati proprio per contenere le forti emozioni negative sperimentate.

Modulo 4: abilità di Tolleranza della Sofferenza Mentale o Angoscia

“Le abilità di sopravvivenza alla crisi sono soluzioni a breve termine a situazioni dolorose. Il loro scopo è quello di rendere una situazione dolorosa più tollerabile, in modo che sia possibile astenersi da azioni impulsive che possono peggiorare la situazione.” (Linhean, 2015)

L’abilità che si tenta di potenziare in questo modulo consiste essenzialmente nella capacità di stare in situazioni emotivamente attivanti laddove non è possibile evitarle e/o modificarle, per gestire i momenti di crisi più forte. Si tratta quindi di aumentare l’accettazione dei propri pensieri, emozioni, comportamenti e contesti di vita senza pretendere che siano diversi e senza cercare di modificarli, pur non approvandoli.

 

Cosa troverai in Koena

Prima consulenza gratuita

Non sempre le persone che vengono da noi hanno già un’idea chiara del percorso migliore per loro e a quale professionista rivolgersi. Per questo motivo offriamo un colloquio gratuito “di orientamento” con un esperto.
In questa occasione raccoglieremo le prime informazioni necessarie per dare indicazioni sul percorso terapeutico più idoneo e sul professionista più adatto a cui rivolgersi.

Prenota il colloquio gratuito chiamando il numero 351 618 5720 o inviando una mail a info@centrokoena.it

Se invece, hai già un’idea del terapeuta che desideri incontrare, puoi richiedere un appuntamento tramite la segreteria (cell. 351 618 5720 / mail. info@centrokoena.it) o rivolgerti direttamente al professionista tramite il form di contatto che trovi sul sito.

 

 

Tariffe sostenibili

  • colloquio di orientamento: gratuito
  • psicoterapia individuale: €60*

     

*tariffa minima di 35 per redditi fino a 10mila 

 

  • terapia di coppia: €110** (colloquio di 90 minuti con frequenza quindicinale)

     

**tariffa minima di €85 per valore isee fino a 10mila 

 

  • terapia di gruppo dei DEC: €30
  • altre prestazioni: secondo accordi diretti con il terapeuta

I nostri professionisti

Miriam D'Addazio

Miriam D'Addazio

Psicologa, Psicoterapeuta

Sono una psicologa clinica, perfezionata in tecniche di conduzione di gruppospecializzata in psicoterapia ad indirizzo cognitivo-comportamentale e nel trattamento clinico dell’adolescente secondo l’approccio cognitivo.

Collaboro con l’IRCCS Fatebenefratelli di Brescia, soprattutto in merito ad attività inerenti alla ricerca scientifica in ambito psichiatrico e al trattamento di gruppo per pazienti che soffrono di disturbi d’ansia, depressione, disturbo bipolare e disturbo borderline di personalità.

Al Centro Koena sono referente per l’età evolutiva. Mi occupo di diagnosi e trattamento di adolescenti e giovani adulti in setting sia individuale che di gruppo e di supporto alla genitorialità.

Il tuo ben-essere inizia qui

Accoglienza, flessibilità, professionalità.
Compila il form, oppure chiamaci al +39 351 618 5720

4 + 11 =

Un ben-essere condiviso è possibile

Riceviamo su appuntamento tutti i giorni

CONTATTI
--------------------------

Corso Matteotti, 11
29015 Castel San Giovanni (PC)

+39 351 618 5720

info@centrokoena.it

ORARI
--------------------------

Da lunedì al venerdì
dalle 08:00 alle 20:00
Sabato 08:00 alle 13:00

Privacy Policy - Cookie Policy